Revisione auto

La revisione auto è una procedura obbligatoria che i possessori di un’automobile devono effettuare entro dei termini prestabiliti dalla legge. E’ infatti severamente vietato circolare con la revisione auto scaduta, poiché si rischiano sanzioni pesanti che vanno da multe salate fino alla confisca del veicolo.

La revisione auto ha costi e tempistiche differenti a seconda di dove la si effettua e anche le scadenze sono diverse a seconda che si tratti della prima revisione auto oppure no.

Scadenza revisione auto

La prima revisione auto deve essere effettuata a quattro anni dall’immatricolazione del veicolo, entro il termine del mese di rilascio della carta di circolazione. Dopodiché, le successive revisioni auto devono essere fatte ogni due anni, sempre entro l’ultimo giorno del mese in cui era stata effettuata la revisione precedente. Ad esempio, chi ha effettuato la revisione auto il 10 aprile 2017 avrà tempo fino al 30 aprile 2019.
Durante la revisione auto vengono eseguiti i seguenti controlli:.

  • pneumatici: tipo e corrispondenza con quanto indicato sulla carta di circolazione, verifica ruota di scorta, circolazione, usura e convergenza;
  • vetri: integrità e omologazione;
  • cinture di sicurezza: integrità, efficienza e omologazione;
  • numero motore: corrispondenza con quanto indicato sulla carta di circolazione;
  • targa anteriore e posteriore: integrità e corrispondenza con quanto indicato sulla carta di circolazione;
  • impianto elettrico: integrità ed efficienza;
  • prova fari: regolazione;
  • prova freni: efficienza e usura pastiglie;
  • prova rumorosità: rientro nei limiti indicati sulla carta di circolazione;
  • prova fumi: rientro nei limiti delle norme vigenti;
  • prova giochi e sospensioni: integrità ed efficienza;
  • carrozzeria: integrità e assenza di ruggine;
  • triangolo

Auto senza revisione, le sanzioni previste

In base al Codice della strada, chi viene sorpreso a circolare con auto non revisionata rischia pesanti sanzioni, come spiega l’art. 80 comma 14: «Chiunque circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 168 euro a 674 euro&racquo;.
E ancora: «Tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta».
Dopo che si è stati sorpresi su strada con l’auto non revisionata, l’auto può circolare solamente per andare ad effettuare la revisione. Ed è bene fare attenzione perché «nel caso in cui si circoli con un veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell’esito della revisione, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 1.941 euro a 7.767 euro» con l’aggiunta del fermo del veicolo per 90 giorni fino ad arrivare alla confisca del veicolo.
Ricordiamo infine quanto stabilito dall’art. 80 comma 5 del Codice della strada: «Gli uffici della Direzione generale della M.C.T.C., anche su segnalazione degli organi di polizia stradale, qualora sorgano dubbi sulla persistenza dei requisiti di sicurezza, rumorosità ed inquinamento prescritti, possono ordinare in qualsiasi momento la revisione di singoli veicoli».

Compila il form per ricevere maggiori informazioni

  • * I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori: il mancato inserimento comporta l'impossibilità per il titolare di ricontattarti e di rispondere alle tue richieste.
x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
x