Obbligo dotazioni invernali 2018: le risposte a tutte le tue domande

Obbligo dotazioni invernali 2018: le risposte a tutte le tue domande

 Con l’arrivo della stagione fredda scatta l’obbligo delle dotazioni invernali per tutte le auto e per i mezzi pesanti.

Quando scatta l'obbligo?

La normativa prevede la sostituzione delle gomme estive con pneumatici omologati a partire dal 15 novembre 2018 e fino al 15 aprile 2019, con un periodo di tolleranza di un mese per consentire a tutti gli automobilisti di mettersi in regolaÈ quindi possibile circolare fino al 15 dicembre senza gomme invernali su strade che ne prevedono l’obbligo e, allo stesso modo, è possibile circolare fino al 15 maggio con gomme invernali senza incorrere in sanzioni.

Oltre alle date previste in via generale, le amministrazioni locali possono definire date diverse sia di inizio che di termine dell’obbligo, in funzione del clima e della tipologia delle strade. Si consiglia di consultare i siti web delle rispettive Regioni per rimanere aggiornati su proroghe, anticipi e variazioni. 

Quali sono le dotazioni omologate?

"All season", "4 stagioni", "All weather", "Multipurpose", "Multiseason", ecc. sono solo definizioni commerciali a cui ciascun Costruttore attribuisce contenuti tecnici specifici: essenziale è che gli pneumatici rechino la dicitura M+S (mud+snow) per essere in regola. Se poi c’è anche il simbolo del fiocco di neve e della montagnetta a 3 punte (Three Peak Mountain Snow Flake) significa che hanno delle prestazioni su neve certificate, ma ciò non comporta alcuna differenza a livello legislativo. 

In alternativa al cambio gomme è sempre possibile tenere a bordo della propria auto dispositivi antisdrucciolevoli come le catene o i ragni, purché omologati.

E le sanzioni?

La multa per circolazione senza dotazioni invernali nelle strade soggette all'obbligo parte da un importo minimo di €41 all'interno dei centri abitati, sale a €84 fuori dai centri abitati e può arrivare ad un massimo di €318. Alla multa si aggiunge la decurtazione di 3 punti della patente e la facoltà, per le Forze dell'ordine, di intimare il fermo del veicolo finché questo non verrà munito di dispositivi antisdrucciolevoli omologati.

Posso circolare con pneumatici invernali in estate?

Se nel periodo previsto dalla legge è obbligatorio equipaggiare il proprio veicolo con gomme invernali, in estate invece non è obbligatorio montare gomme estive.
La normativa consente di circolare con gomme invernali anche d’estate, a condizione che l’indice di velocità delle stesse sia pari o superiore a quello indicato sul libretto di circolazione del veicolo. Nel periodo estivo l'uso di gomme invernali con un indice di velocità inferiore a quella riportata sul libretto di circolazione comporta delle sanzioni più salate di quelle invernali: alla multa che parte da un minimo di €419 per arrivare fino a €1.682 si aggiungono il ritiro del libretto di circolazione e l'obbligo di revisione del veicolo.

Proprio per questo motivo se decidete di circolare tutto l’anno con gomme invernali, vi consigliamo di acquistarle con un indice di velocità pari o superiore a quella indicata sul libretto del proprio veicolo, in questo modo non rischierete alcuna sanzione in nessun periodo dell’anno. Per maggiori informazioni vi consigliamo di recarvi presso la vostra officina di fiducia e di verificare le specifiche tecniche con l'aiuto dei tecnici. É però importante anche ricordare che l’uso di gomme invernali d’estate compromette comunque le prestazioni in frenata del veicolo, quindi anche se la legge lo consente è una pratica sconsigliata.

L'obbligo vale anche per moto e ciclomotori?

In base al Codice della Strada, le moto ed i ciclomotori non hanno l’obbligo di montare gomme da neve nel periodo invernale. Questo perchè moto e ciclomotori hanno il divieto di circolare in caso di neve, ghiaccio o nevicata in atto, anche se dotati di gomme invernali M+S. Come le auto e i mezzi pesanti, infatti anche le moto ed i ciclomotori possono montare gomme da neve M+S con un indice di velocità inferiore a quello previsto dal libretto di circolazione: in questo caso con un codice non inferiore a M (130 km/h). Questo significa che sui ciclomotori, che raggiungono una velocità massima di 45 km/h, il codice di velocità dev’essere lo stesso indicato sul libretto.

Pneumatici invernali: solo sulle ruote motrici o su tutte e quattro le ruote?

Il Codice della Strada permette di montare le gomme invernali anche solo sulle ruote motrici, l’importante è che ci sia omogeneità (dal punto di vista di misura e tipo di pneumatico) sull’asse del veicolo. Tradotto: le due gomme anteriori devono essere uguali tra loro, lo stesso vale per quelle posteriori. 

Su un veicolo a due ruote motrici avere 2 oppure 4 gomme invernali non fa differenza in termini di capacità di muoversi su fondi a bassa aderenza (come la neve). Ciò che cambia è la sicurezza: montare solo due gomme invernali peggiora la frenata e la stabilità del veicolo. Inoltre sulle auto a trazione posteriore con gomme estive montate sulla parte anteriore, la capacità di curvare diminuisce pericolosamente mentre su auto a trazione anteriore la stabilità viene compromessa. Il consiglio, quindi, è di montare sempre quattro gomme invernali e di recarvi presso la vostra officina per consultarvi con i tecnici di fiducia. 

 

x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
x