Neve e ghiaccio: la guida completa per mettersi al volante d'inverno!

Neve e ghiaccio: la guida completa per mettersi al volante d'inverno!

Che siate automobilisti alle prime armi o con molta esperienza alle spalle, guidare con la neve o con il ghiaccio è una delle cose più difficili che vi può capitare d’inverno.

Difficile ma non impossibile: basta rinunciare all’improvvisazione, seguire alcune regole e - soprattutto - partire in totale sicurezza dopo aver effettuato un check up completo dei veicolo. Ecco la nostra guida completa per affrontare il freddo al volante!

Cosa controllare prima di mettersi al volante

Banale ma non troppo: avete controllato di aver montato le gomme da neve? Dal 15 novembre al 15 aprile (con deroga di un mese per mettersi in regola) in molte regioni italiane sono obbligatorie le cosiddette “dotazioni invernali”: gomme termiche o catene da neve.

In realtà le catene sono utili solo in caso di nevicate copiose ed abbondanti pertanto è sconsigliabile mettersi in strada senza aver montato pneumatici invernali, che sulla neve - ma soprattutto sul ghiaccio! - hanno maggiore aderenza. É anche importante utilizzare quattro pneumatici uguali con un battistrada di almeno 3-4 mm e, una volta montati, controllare la loro pressione.

 

La seconda cosa da controllare sono i tergicristalli, che dovete cambiare se la gomma è consumata. Avere una visuale libera ed un vetro pulito è fondamentale in caso di nevicate. Assicuratevi che gli ugelli siano liberi da incrostazioni o ghiaccio, controllate il livello dell’acqua e - se la temperatura è prevista sotto lo 0 - aggiungete lo specifico liquido anti-gelo per tergicristalli.

 

Se guidate un veicolo a gasolio ai primi freddi ricordatevi sempre del liquido anti-gelo per il carburante. Un veloce passaggio in officina e non più di 10 minuti di attesa vi risparmieranno grattacapi e difficoltà!

 

I freni sono un altro elemento da non sottovalutare in inverno: controllate l’usura di pastiglie e dischi e, se l’auto non è nuova, il livello del liquido frenante per non farvi cogliere impreparati da un fondo stradale insidioso. Non trascurate gli ammortizzatori: con un fondo stradale avverso è bene avere le sospensioni a punto, a tutto vantaggio della sicurezza!

 

I fari, le luci di emergenza lampeggianti e gli indicatori di direzione richiedono un'attenzione speciale quando le strade sono innevate o fangose, dopotutto la prima insidia è proprio vedere ed essere visti. Ricordate sempre di pulire bene i vetri prima di mettervi in marcia e di verificare il corretto funzionamento di tutte le lampadine.

 

Il freddo è uno dei principali nemici della batteria della vostra auto, dopotutto nel periodo invernale la richiesta di energia del veicolo è superiore, soprattutto in fase di partenza. Se si utilizza l’auto principalmente per brevi tragitti è bene quindi tenere sotto controllo il voltaggio. Se si prevede uno spostamento più lungo è consigliabile invece un controllo in officina prima della partenza. Qualora la messa in moto risulti difficoltosa, meglio correre ai ripari e cambiarla senza esitare.

 

Ricordate infine di tenere sempre all’interno dell’auto una paletta rimuovere il ghiaccio dal parabrezza o lo spray apposito, utili in caso di gelate notturne. Un paio di guanti vi aiuteranno a portare a termine il lavoro senza congelarvi le mani.

 

Come guidare sulla neve e sul ghiaccio

 

In caso di neve e ghiaccio la parola d’ordine alla guida è "dolcezza": niente manovre brusche nè frenate secche. Qualsiasi accelerazione e decelerazione, se repentina, rischia di farvi scivolare e di farvi perdere il controllo del veicolo. 

 

Tutto questo vale soprattutto in fase di partenza. Riscaldate per qualche secondo il motore prima di partire quindi procedete con calma, così da permettere a tutti gli organi meccanici di scaldarsi a loro volta. Se le ruote slittano potete provare a partire in seconda, lavorando molto con la frizione.

 

Durante la marcia, invece, è preferibile viaggiare con marce alte (la terza o la quarta sono perfette) ma a velocità ridotta. Ricordatevi sempre che ABS ed EPS aiutano a prevenire il blocco delle ruote ma dovete sempre prestare attenzione alla velocità.

 

Per rallentare cercate di toccare al minimo i freni: scalate le marce e, se proprio dovete frenare, cercate di farlo dolcemente, tenendo le ruote diritte. Quando il fondo è sdrucciolevole o ghiacciato, i freni vanno usati a piccoli intervalli e la manovra va sempre eseguita con dolcezza. Grazie all'ABS obbligatorio oggi ogni vettura può controllare meglio la traiettoria e limitare la sbandata però con l'ABS gli spazi di frenata su fondi ghiacciati o in presenza di neve fresca non vengono affatto ridotti, anzi, possono addirittura aumentare. In questi casi, è bene quindi non sopravvalutarne l'efficacia e rallentare a tempo debito.

 

La regola della dolcezza va infranta solo in caso di frenate di emergenza: in caso di necessità meglio una frenata decisa che faccia intervenire l'ABS, sfruttando al meglio l'impianto frenante senza causare blocchi di alcun tipo.

 

Anche in discesa è meglio evitare l'uso frequente dei freni. È più sicuro procedere con marce basse ed aiutarsi con il freno motore. Se un tornante o una curva vi obbliga a scalare la marcia, fatelo nel tratto rettilineo (dove potete anche frenare), per poi percorrere la curva a velocità costante.

 

Infine, in caso di perdita di controllo della vettura, il controsterzo deve essere sempre dolce. Se non è sufficiente, meglio "accompagnare" la vettura verso un appoggio sicuro, come un mucchio di neve e comunque "appoggiarvisi" al fianco. Se disponete di modalità di guida invernale, utilizzatela, se invece state pensando di cambiare auto considerate i modelli che dispongono di un sistema elettronico di antipattinamento, estremamente utile su fondi ghiacciati poichè capace di intervenire automaticamente sui freni o sul motore appena i sensori rilevano lo slittamento delle ruote. Quanto sia prezioso, lo capirete alla prima nevicata!

 

Utili consigli prima di mettersi in marcia d’inverno

 

Per sbrinare o disappannare il parabrezza e i cristalli laterali, meglio sfruttare le possibilità dell'impianto di climatizzazione (basta accenderlo per disappannare immediatamente tutti i vetri) o utilizzare prodotti che ne sveltiscano l'operazione, in dotazione in tutte le officine. Oggi è anche possibile trattare vetri e specchietti con un liquido repellente in modo che la pioggia possa essere eliminata il più rapidamente possibile.

 

Se sono previste temperature particolarmente rigide e non disponete di un garage dove ricoverare l’auto, sollevate i tergicristalli dal vetro per evitare che si "incollino". Se poi la vostra auto non è dotata di telecomando per l’apertura a distanza, è buona norma spruzzare del liquido antigelo sulle serrature.

 

Raddoppiate la distanza e l’attenzione alla guida!

 

Quando vi trovate a guidare sotto una nevicata o quando le temperature sono così rigide da farvi avvertire il pericolo del ghiaccio, raddoppiate la vostra attenzione. Non distraetevi dalla guida e cercate sempre di prevedere il comportamento degli altri automobilisti. Prima di partire informatevi sempre sulle condizioni del tempo e delle strade.

 

Ricordate sempre di aumentare la distanza di sicurezza dagli altri veicoli: in caso di frenata su strade ghiacciate la distanza che percorre un'auto che viaggia a 50 km/h è doppia.

 

Infine prestate sempre particolare attenzione alle zone d’ombra, ai sottopassi ed ai cavalcavia, dov’è più facile che si possano incontrare formazioni di ghiaccio poco visibili. In queste situazioni è bene non accelerare nè sterzare repentinamente ma procedere a velocità costante e bassa.

 

Per prenotare un check-up completo della vostra auto prima di mettervi al volante potete rivolgervi alla nostra officina, telefonando al +39.0575.98.34.30 o al +39.0575.98.34.30 oppure inviare una mail all'indirizzo service@gprent.it.

x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
x